A.C. Sanbonifacese Presenta

Il Ferroli si tinge di neroazzurro. La Juve battuta 2 a 0

L'Inter vincela 23 edizione - mercoledì 2 maggio 2012

Il Ferroli si tinge di neroazzurro. La Juve battuta 2 a 0

Strapotere nerazzurro. Un rullo compressore, l'Inter di Gianmario Corti. Una formazione schiacciasassi che non ha conosciuto rivali, nel corso del torneo. Bella, tonica, terribilmente efficace: hanno meritato ampiamente il successo, Ponti e compagni. Nulla da fare anche per la Juventus, l'eterna rivale, giunta alla finalissima dopo una semifinale vinta al fulmicotone contro il Real Madrid. Forse stanca, forse priva di quella cattiveria agonistica che l'ha contraddistinta per tutto il torneo, la formazione di Della Morte ha dovuto cedere il passo al totale dominio nerazzurro, evidentissimo nel corso di tutta la partita. Un plauso doveroso comunque, va in ogni caso a Guiducci e compagni, dimostratisi un gruppo validissimo pieno zeppo di elementi interessanti e di spessore.

LA CRONACA:

L'11 meneghino, partito a spron battuto, perviene al vantaggio già al 7': Ponti triangola con Palazzi e si presenta tutto solo al cospetto di Elezaj, il suo destro secco non lascia scampo all'estremo bianconero: 1-0. La Juve, stordita, fatica a reagire, e l'Inter pigia ancora il piede sull'acceleratore: è Bisceglia a divorarsi un goal fatto solo davanti a Elezaj su assist di Levacher. Al 21' Palazzi ha un'occasione ghiottissima: dal corner il precisissimo Levacher vede il movimento del mediano sul secondo palo, la traiettoria è perfetta ma l'impatto non è dei migliori e la palla si perde sul fondo. Nella seconda frazione le due formazioni battagliano senza esclusione di colpi: ne esce un confronto intenso, di grande agonismo, ma senza spunti per la cronaca in fatto di occasioni da rete. L'Inter, cauta, gestisce senza soffrire, e giusto a 5' dal termine chiude il confronto: è l'onnipresente Steffe a mettere il sigillo conclusivo sulla finalissima e sulla ventitreesima edizione del torneo. Palla sulla trequarti, assolo in velocità fino all'area e botta incrociata indirizzata sull'angolino destro: Elezaj si allunga bene ma non basta, la sfera s'insacca. E' la rete che taglia le gambe alla Juventus e, di fatto, chiude la partita: non succede più nulla, finisce 2-0 per la gioia dei sostenitori nerazzurri giunti sulle gremitissime tribune del "Tizian", felici di esultare per un successo assolutamente meritatissimo.

 

Riccardo Perandini

 

Addetto Stampa ufficiale "Trofeo Ferroli"