A.C. Sanbonifacese Presenta

Regol.

  REGOLAMENTO 2017

 

ART. 1 – ORGANIZZAZIONE

La società: A.C. SAMBONIFACESE A.s.d.

Sede San Bonifacio (VR) c.a.p. 37047 Via Fiume, 26/E

email: info@trofeosanbonifacio.com

Dirigente responsabile: Sig. Ettore Paolini tel. Cell. 333 9219920

indice e organizza in collaborazione con la società Montorio Verona A.s.d un torneo a carattere internazionale denominato:

XXVIII Torneo Internazionale Verona Soccer Cup “Trofeo Berti “

Con il patrocinio F.I.G.C. – Delegazione di Verona che si disputerà nei giorni di Venerdì 28 Aprile, Sabato 29 Aprile,

Domenica 30 Aprile, Lunedì 01 Maggio 2017 (vedi calendario gare) presso i seguenti impianti sportivi:

Caldiero Stadio Comunale Berti (VR) – Montorio Stadio Comunale (VR) - Montecchia di Crosara Stadio Comunale (VR) –

Verona Stadio Comunale Gavagnin-Nocini – Chievo (VR) Centro Bottagisio - Montecchio Maggiore Comunale G. Cosaro(VI) –

Stadio Comunale Grezzana (VR) – Stadio Comunale Renzo Tizian San Bonifacio

Il torneo sarà diretto secondo le regole della International Football Associations Board (I.F.A.B.) ultima edizione.

ART. 2 - CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA’

Il Torneo è riservato ai calciatori (e calciatrici se categoria Allievi, regolarmente tesserati per la propria

Federazione di appartenenza per la stagione sportiva 2016/17, per la categoria ALLIEVI “B” nati dal

01/01/2001 al compimento anagrafico del 14° anno di età. Non sono ammessi giocatori “fuori quota”.

ART. 3 - PRESTITI

E’ consentito il ricorso a prestiti, in numero massimo di tre per squadra, previa presentazione di regolare

nulla osta e copia certificato di idoneità medico sportivo rilasciato dalla società di appartenenza, che non può essere tra le

partecipanti al Torneo.

ART. 4 – ELENCHI GIOCATORI – MAGLIE DI GIOCO

Le società partecipanti dovranno presentare all’organizzazione del torneo, prima del suo inizio, l’elenco

dei calciatori, fino a un massimo di 20 - compresi gli eventuali prestiti - che intendono utilizzare nel corso del torneo.

Dopo l’avvenuta consegna è proibito apportare modifiche a tali elenchi; nella distinta da presentare

all’arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di 20 giocatori . 

Maglie : Ogni Società dovrà procurarsi una seconda muta di maglie di colore contrastante. In caso di colori simili, la squadra

prima nominata in calendario dovrà sostituire le proprie maglie.

 

ART. 5 - SOSTITUZIONI

Sono previste n° 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara.

ART. 6 - SQUADRE PARTECIPANTI

Partecipano al Torneo le seguenti 8 squadre.

1. A.C. Chievo Verona (Italia) 2. Hellas Verona F.C.(Italia) 3. Atalanta B.C. (Italia)

4. F.C. Juventus (Italia) 5. Bassano Virtus 55 (Italia) 6. Real Madrid C.R.(Spagna)

7. Arsenal F.C. (Inghilterra) 8. C.R.F. Flamengo (Brasile)

ART. 7 - FORMULA DEL TORNEO

Il torneo si svolgerà in tre fasi con la seguente formula e modalità di qualificazione:

A) 1^ fase - Qualificazioni : Partecipano al Torneo 8 squadre.

Le 8 squadre, suddivise in 2 gruppi di 4 squadre ciascuno (gruppo A, gruppo B) disputeranno

gare di sola andata con la formula del girone.

Per la 1^ fase la classifica verrà stabilita in base ai seguenti punteggi:

tre punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio e 0 punti per la sconfitta.

Accede alla seconda fase (semifinali) la prima classificata di ogni gruppo e le seconde classificate dei gruppi A e B.

B) 2^ fase - Semifinali : Le 4 squadre verranno accoppiate in base al calendario predisposto.

La vincente il girone A incontrerà la seconda del girone B.

La vincente il girone B incontrerà la seconda del girone A.

C) 3^ fase - Finale : Partecipano alla finale per il primo posto le vincenti le Semifinali ; non verrà disputata

la finale per il 3°-4° posto.

 

ART. 8 - CLASSIFICHE

Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri:

- 3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio, 0 punti per la sconfitta.

Al termine della fase A, In caso di parità di punti tra due squadre, al fine di stilare la

classifica, si applicheranno i seguenti criteri preferenziali, come in ordine trascritti:

1) esito dello scontro diretto; 2) migliore differenza reti sul totale degli incontri disputati; 3) maggior

numero di reti segnate nell’intera fase di qualificazione; 4) in caso di persistente parità si procederà al sorteggio.

Al termine della fase A, in caso di parità di punti tra tre o più squadre, al fine di stilare la classifica, si applicheranno i

seguenti criteri preferenziali, come in ordine trascritti:

 

1) punti conseguiti nella “classifica avulsa” ; 2) differenza reti (si terrà conto solo degli incontri tra le

squadre della “classifica avulsa”) ; 3) maggior numero di reti segnate (si terrà conto solo degli incontri tra le squadre della

“classifica avulsa”); 4) differenza reti globale nell’intera fase di qualificazione; 5) maggior numero di reti segnate nell’intera fase

di qualificazione; 6) in caso di persistente parità si procederà al sorteggio.

ART. 9 - TEMPI DI GARA

Trattandosi di torneo a rapido svolgimento (gare in giorni contigui o più gare nello stesso giorno) le gare si

svolgeranno in due tempi ridotti di 30 minuti primi in tutte le giornate.

Le gare si giocano 11 contro 11 su campi di dimensioni regolamentari con porte regolamentari utilizzo di palloni n° 5.

La Finalissima , sarà di due tempi da 35’ min.

ART. 10 - CALCI DI RIGORE

Per le sole gare della fase B (Semifinali) e fase C (Finali), qualora al termine delle partite vi fosse parità

fra le squadre, si procederà direttamente all’esecuzione dei calci di rigore come da Regola 7) punto 4)

delle “regole del Gioco e relative Decisioni Ufficiali”.

ART. 11 - TEMPI SUPPLEMENTARI

Non sono previsti tempi supplementari.

ART. 12 - ARBITRI

Le gare saranno dirette da arbitri federali della FIGC/AIA . E' prevista la terna arbitrale

ART. 13 - COMITATO DEL TORNEO

Il Comitato del Torneo che sarà responsabile per qualunque disputa, protesta, reclamo o circostanza non

prevista, è composto dalle seguenti persone:

 

Nome

Cognome

Società di appartenenza

Funzione

Roberto

Cocco

A.C. Sambonifacese

Presidente

Ettore

Paolini

 

Membro

 

 

 

Membro

Lorenzo

Peroni

A.S.D. Montorio

Membro

 

Il Comitato non accetterà proteste o reclami sulle decisioni prese dagli arbitri.

Il Comitato provvederà a segnalare alla propria Federazione Nazionale o preposta ad adottare i

provvedimenti ritenuti opportuni, ogni giocatore ed ogni membro delle delegazioni partecipanti ritenute

colpevoli di condotta antisportiva durante il Torneo.

ART. 14 - DISCIPLINA DEL TORNEO

La disciplina del torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di Verona.

Il giudice sportivo delibererà inoltre anche in caso di squalifiche che superino la durata del torneo.

ART. 15 - AUTOMATISMO DELLE SANZIONI

- Il giocatore espulso durante una gara, per l’automatismo della sanzione, non potrà partecipare alla

gara successiva. Maggiori sanzioni inflitte dal giudice sportivo dovranno essere scontate successivamente

alla delibera dello stesso.

- Il giocatore, che nel corso del torneo incorre nella seconda ammonizione, sarà squalificato per una giornata su declaratoria del

giudice sportivo.

ART. 16 - RECLAMI E DISCIPLINA SPORTIVA

Eventuali reclami dovranno essere presentati ai Responsabili di Campo entro 30 minuti dal termine della gara.

Non è richiesta alcuna tassa reclamo. Il reclamo dovrà in ogni caso essere scritto.

Copia del reclamo dovrà essere consegnata alla controparte sempre nei termini di 30 minuti.

ART. 17 – ASSICURAZIONE

E’ responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa.

L’organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa.

ART. 18 - “INFORMARE PER FORMARE”

La Società organizzatrice, durante lo svolgimento del Torneo, organizzerà in collaborazione con l’Ufficio

del Coordinatore Federale Regionale del Veneto SGV un incontro tecnico educativo rivolto ai Tecnici,

Dirigenti, Genitori e Calciatori con la presenza di un relatore opportunamente formato dal Settore Giovanile.

ART. 19 - NORME GENERALI

Per quanto non contemplato nel presente Regolamento, vigono le Norme della F.I.G.C., se non incompatibili, e quelle del

Comunicato Ufficiale Nazionale numero 1 del Settore Giovanile e Scolastico della presente stagione sportiva in corso.

 

 

IL PRESIDENTE DELLA SOCIETA’